week #9 FOLK BBQ: un pizzico di Nashville a Lecce – a touch of Nashville to Lecce!

Italiano – English version scroll down

Nashville, the Broadway

Nashville, the Broadway

 

Questa settimana presento il primo di una nuova serie  di appuntamenti chiamati FOLK BBQ. Nel 2008 e 2009 ho avuto la fortuna di suonare due volte a Nashville , Tennessee. Non grandi palchi, piccoli posti dove molto spesso ti ritrovavi a fare quasi un concerto perché qualcuno ti metteva una chitarra in mano.

 

Stavo bevendo una birra in un locale sulla Broadway e un cowboy stava suonando. A un certo punto mi chiede se volevo dargli il cambio per qualche pezzo, io pensavo di non aver capito cosa mi stesse dicendo. Salgo sul palco e mi dice –Guarda che mi pagano in mance, non me li fare scappare!-.

Davanti a me avevo un agricoltore nel suo dopolavoro con la maglietta John Deer, due signore ubriache, mia moglie, il cowboy, altri musicisti sparsi. Il palco era il culo di una Cadillac. Vabbè  Johnny Cash, Elvis, Man of Constant Sorrow e qualche pezzo mio. Tutti hanno continuato a bere e non ho fatto scappare nessuno, anzi i miei brani erano piaciuti. 

BlueBird Cafè

BlueBird Cafè

 

Flashback: il giorno prima eravamo arrivati a Nashville da New York. Quando arrivi con una supposta volante da 50 posti nel Tennessee con la hostess che ha la stessa acconciatura delle Supremes qualche domanda te la fai. Le risposte le hai già in aeroporto. Chitarre giganti e poster country ti avvolgono e ti danno il benvenuto.

Dovete andare al Bluebird!” ci dicono i nostri amici di Nashville e noi ci andiamo! Ci andiamo, paghiamo l’ingresso e ordiniamo pollo e anelli di cipolla fritta con salsa bbq e al miele. In cerchio ci sono quattro signore che a noi sembrano tutte Dolly Parton. Parlano della loro vita e delle loro canzoni. C’è un rispetto incredibile che non è rispetto e basta è anche curiosità. Una curiosità reciproca tra pubblico e artista. Le Queen Of Hearts. Chiedo come si fa a suonare al Bluebird e mi dicono spedisci una mail.

 Flash Forward : Il nostro viaggio termina due settimane dopo in Louisiana sul delta del Missisippi. Poi il rientro in Italia. Qualche mese dopo inizio a mandare delle mail per organizzare qualche data negli Stati Uniti. Le risposte ci sono sempre anche quelle negative e sono sempre molto gentili. A Nashville una bella data è quella del Commodore Inn con altri musicisti.

100_2934

Tobia Lamare live @ Commodore Inn, Nashville (maglietta verde/green t-shirt)

 

Gli Open Mic sono una risorsa per conoscere altre persone, produttori, avere un parere sulle tue canzoni, e poi è un concetto abbastanza freak per me.  4 persone sul palco a rotazione due pezzi. Complimenti e qualche contatto. Il giorno dopo torniamo dopo un anno al BlueBird Cafè. L’organizzatrice della serata si ricorda di noi e della mail che le avevo mandato.

Una bella serata, musicisti incredibili e veramente persone uniche tra il pubblico. La cucina di quel magico locale era ottima come sempre. Torniamo in Italia qualche settimana dopo e il mese successivo arriva via email la conferma della mia slot al BlueBird.  Peccato, troppo tardi. Forse non avevano capito che rimanevo solo un mese negli States. Comunque i miei brani erano piaciuti e mi avevano offerto la possibilità di suonare. Ed era già felice.

 


Nashville è lontana ma è nel mio cuore. Le ho dedicato un pezzo “Drive Me Back”, presente nel mio ultimo album “are you ready for the freaks?. Nashville è lontana ma si può sempre proporre una serata nel suo stile, e capire se anche a noi piace ascoltare la musica in modo diverso. Così alla Masseria Ospitale venerdì 28 marzo 2014 la Lobello Records (cioè io e la mia piccola crew) presenta il primo FOLK BARBECUE!

 

striscia folk bbq

Sofia Brunetta, Raf Qu, Raffaele Vasquez, Giancarlo Del Vitto

 

 

Quattro ospiti: Giancarlo Del Vitto, Raf Qu, Sofia Brunetta, Raffaele Vasquez. Quattro stili diversi e storie diverse da raccontare. Due pezzi a testa a rotazione fino a che non si arriva a suonare insieme perché un musicista non riesce mai ad avere uno strumento in mano e non suonarlo.  Barbecue perché ci sarà tanta carne alla griglia ma anche pignate etc…insomma si mangia!

Nashville, Season 1

Nashville, Season 1

P.S. vi consiglio di guardare una nuova serie tv chiamata NASHVILLE, così vedrete cos’è il BlueBird Cafè!

 

ENGLISH VERSION

FOLK BBQ

FOLK BBQ

 

For this week I have organized a new event called FOLK BBQ. During 2008 and 2009 I have been lucky enough to play in Nashville, Tennesse. Not big stages but small places where usually you were playing because someone put a guitar in your hands.

I was drinking a beer in a live club on the broadway and a cowboy was playing. In a while he asked me if I wanted to play some songs so he could make a break, I thought that I had misunderstood his words. I jumped up on the stage and he said to me something like this – Beware  I get paid by tips…so don’t make them to go away!-

I played some Elvis, Johnny Cash, Man Of Constant Sorrow and some original songs of mines. They appreciated my set and I was happy!

Flashback: the day before we were arrived in Nashville on a small plane with an hostes that had a really “Supremes” (the band) haircut style. Me and my wife were very excited about our trip to Nashville and when we entered the airport we found a giant guitar and a lot of country music posters around. Then we knew where we were!

100_3016

BlueBird Cafè, Nashville

 

You must go to the Bluebird!” our lovely friends from Nashville said to us. And we went there! We went, paid the entrance, ordered a lovely fried chicken and onion rings with an incredible honey mustard. On thee stage there were four ladies that look like Dolly Parton to us. They were singing, playing and talking about their life, their music, their songs.

There is a big sense of respect that it’s not only respect but also curiosity. A mutual curiosity between the public and the artist. Their name was The  Queens of Hearts. I ask to the promoter how I could book  aslot for me at the BlueBird and she said to send her an email.

 

 

100_1909

Giant Guitars on the Broadway in Nashville

 

Flash Forward: our journey ended on the Delta in Louisiana two weeks later, and then back to Italy. Some months later I sent some email to find some gigs for me in the States. They asnwered to me and all the people were very kind even when they said “no, thanks”. I had a nice gig in Nashville at the Commodore Inn.

 

Open Mic nights are a resource for people who wants to meet other musicians, producers, or just have a response on their songs.  Four people on stage and two songs each on a rotation. Compliments and some contacts. The next day we wnet back to the BlueBird cafè. The promoter remebered about us and about the email that I sent.

A nice night, amazing musicians and a very unique public. The food at the Bluebird was delicious as the other time. We came back to Italy few weeks later and the next month they confirmed my slot at the BlueBird with an email. It was late, probabily they didn’t know that I was around in the States for only one month. But I was happy for only the fact that they had sent an invitation to play a slot at the BlueBird.

 

Nashville season 1

Nashville season 1

Nashville is far away but still in my heart! I wrote a song for that place called “Drive Me Back”(from the album “are you ready for the freaks?”).

Nashville is far away but I can always organize a night in a “Nashville style”! So, with Lobello Records, we have organized the first edition of FOLK BARBECUE! Four guests: Giancarlo Del Vitto, Raf Qu, Sofia Brunetta, Raffaele Vasquez.

Four different styles, music and storie sto tell. Two songs each in rotation till all this playing will bring the minto a big jam. It’s a FOLK BARBEQUE because there will be a big bbq with lots of nice things to eat.

I will expect to see you  @ Masseria Ospitale in Lecce Friday 28 march 2014,  with a touch of Nashville!

 

P.S. to know more about the BlueBird Cafè I suggest you to watch the new tv show called NASHVILLE! We love it!

di tobialamare Inviato su News

2 commenti su “week #9 FOLK BBQ: un pizzico di Nashville a Lecce – a touch of Nashville to Lecce!

  1. Pingback: week#31 – song#31 “LOVE MEANS TROUBLE” —->going up to the country | 54songs

  2. I see you don’t use the potential of social websites like twitter and facebook on your website.
    You can get huge traffic from social sites on autopilot using one useful app,
    for more info search in google for:
    Alufi’s Social Automation

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...