Video

week#32 – song#32 SECOND HAND MARKET –> friends, London, bye bye Sellers

 

Una canzone per ricordare fine settimana piovosi a Camden Town, pieni di gente, musica ed emozioni. Una canzone  anche per salutare la mia ultima band, che conclude quì i sui tour, le registrazioni e lascia spazio alla nuova formazione che si chiamerà semplicemente 54SONGS e che vi presenterò a breve. Quindi piccoli ritardi per assestamento sulla tabella di marcia, ma come sempre, riuscirò a farmi perdonare!

A song to remember rainy weekends in Camden Town, full of people, music and emotions. A song also to say goodby to my last band, that ends tours and recording sessions and give space to the new ensemble that will be named simply 54SONGS and that I will introduce you soon. So a little delay due to a re-organization, but, as always, I will do something to be forgiven!

 

ENGLISH VERSION SCROLL DOWN

Ci sono viaggi che ti accompagnano per molti anni. Rimangono nella tua memoria indelebili forse per essere raccontati dopo qualche bicchiere di amaro a cena tra amici. Chi è musicista indipendente come me ha ben presente  la valvola che tiene a bada quelle emozioni accumulate in tanti o pochi anni.

Fabio, un mio amico psichedelico mi disse in un pub a Londra – Quello che succede sulla strada, rimane sulla strada!-.  Eravamo a Camden, sabato pomeriggio, buste piene di dischi come tanti altri che giravano cercando forse qualcuno da conoscere, qualcuno di cui innamorarsi, una camicia nuova da comprare.

Camden è stata la mia seconda casa per diversi anni, dal versante affettivo e intellettuale, se è vero che i distorsori hanno un’anima e un cervello. E’ il posto dove ho forse più ricordi oltre la mia terra. E’ un posto dove ho suonato qualche volta, ballato tantissimo, speso un sacco di soldi. Ci sono andato con i miei amici, da single, da innamorato, per il mio addio al celibato e da sposato.camden-town-londra

Si dice che non sia il posto più alla moda di Londra ultimamente, o forse le cose sono nuovamente cambiate. E’ un po’ che non ci vado. Comunque  quell’atmosfera umida e piena di musica rimane per sempre con me, come  le mie emozioni rimangono  su quel mezzo chilometro abbondante che da Mornington Crescent fai a piedi per andare verso Chalk Farm. Molte storie sono rimaste su quella strada ed è arrivato il momento per la loro canzone.

Una canzone che vorrei condividere con delle persone che mi hanno accompagnato sulla strada per quasi sei anni e due dischi. Tobia Lamare & the Sellers è stata una band che ha viaggiato e suonato davvero tanto. Italia, Irlanda due volte, Inghilterra tre volte, Ungheria, Spagna. Ci hanno ascoltato e seguiti da diverse parti del mondo e le nostre canzoni sono state inserite in documentari, cortometraggi, video di surf, e tanto altro.

Tobia Lamare & the Sellers 2009 @ Lobello

Tobia Lamare & the Sellers 2009 @ Lobello

Quello con i Sellers è stato un bel viaggio che è terminato alla fine di quest’estate, ed ora che sono prossimo a presentare la nuova band, i live e i dischi delle 54SONGS volevo ringraziare di cuore tutti i musicisti che mi hanno accompagnato in questi sei anni.  A partire dai proto-sellers e le tante prove con Andrea Giannone e Andrea Morelli  per arrivare alla prima incredibile formazione con Osvaldo Piliego, Marco Santoro Verri, Alfonso Cannoletta, Antonio Candido jr. Per  ringraziare tutti i grandi musicisti che  si sono miscelati successivamente:  Andrea Rizzo, Gianluca Martina, Marco Ancona, Fabrizio Gualtieri.  Ringrazio tutti gli altri musicisti che hanno contribuito ai dischi, ai concerti, alle persone che hanno sostenuto questo progetto in particolar modo mia moglie Cecilia e mia figlia Lisa, la mia famiglia, Giacomino, Carlo e surfinsalento e suburban surf club, Lisa e le sue case, Lorenzo Papadia e Giacomo Rosato per i loro scatti, Giuseppe Donadei e MarTen p.r.o. ACTION per i video, Erik Chilly per la stupenda grafica del primo disco, CoolClub per esserci sempre, GoodFellas, tutte le band della Lobello Records, Gianluca De Rubertis per la sua poesia e Pete Ross per il country,  i miei fratelli irlandesi Red Kid e gli amici di Bundoran.

Ringraziare tutti è impossibile quindi facciamo così: ringrazio tutti i Sellers e  le persone che mi  hanno aiutato e partecipato a quest’avventura. Ci vediamo la settimana prossima con una nuova canzone e le prime date della nuova band!

 ENGLISH VERSION

the chasin bull - bundoran

Tobia Lamare & the Sellers – Bundoran (IRL) 2012

There are trips that remain in your mind for ever. Probably to talk about them after a dinner and some shots of whiskey with your friends.  Every indie musician like me knows exactly that kind of feelings that you have inside for some or many years.

Once  a psychedelic  friend of mines (Fabio), while we were in a pub in London,  told me -What happens on the road  stays on the road-.  We were in Camden Town, Saturday afternoon, bags full of records and like many others hanging around and looking for someone new, someone to fall in love or a new shirt to buy.

Camden has been my second home for many years, emotionally and intellectually , if it is true that distortion guitar pedals has got soul and brain. Maybe it’s the place where I have more memories only second  to my town. It’s a place where sometimes I have played with my bands,  danced a lot,  spent lot of monies. I went there with my friends, when I was single, in love, for my bachelor’s party and when I got married.

Tobia Lamare & the Sellers @ Sziget Festival 2013

Tobia Lamare & the Sellers @ Sziget Festival 2013

Someone says that it’s not the coolest place in London anymore, or maybe things have changed again. It’s a while that I don’t go back there, but the air full of moist and music will stays with me forever, like my feelings remains on that road between Mornington Crescent and Chalk Farm. Many stories stayed there and it was time for their song.

A song that I would love to share with some people that came on the road with me for six years and two records. Tobia Lamare & the Sellers it was a band that travelled and played  a lot. Italy, Ireland, U.K., Hungary, Spain. We had people interested in our music from all over the world and our songs were used for some short movies, surf videos, documentaries.

The journey with the Sellers  had an end in September 2014. In some weeks I will be glad to introduce you the new band, concerts, records. It will be the 54SONGS  band. Now I want to thank you all the musicians that played and helped me: from the very first rehersals Andrea Giannone and Andrea Morelli to the first and great band with Osvaldo Piliego, Marco Santoro Verri, Alfonso Cannoletta, Antonio Candido jr. Then to thank you all the great musicians that came later: Andrea Rizzo, Gianluca Martina, Marco Ancona, Fabrizio Gualtieri. I thank all the other musicians that played in the records, at the gigs, all the people that supported this project expecially my wife Cecilia and my daughter Lisa, my family, Giacomino, Carlo and surfinsalento and suburban surf club,  all the bands @ Lobello Records,Lisa and her houses in London, Lorenzo Papadia and Giacomo Rosato for the shootings,  Giuseppe Donadei  and MarTen p.r.o. ACTION for the videos, Erik Chilli for the great design of the first album,  Gianluca De Rubertis for his hands full of poetry on the piano and Pete Ross for the country, CoolClub to be there everytime I need, GoodFellas, my irish brothers Red Kid and all the friends in Bundoran, all the radios that played our songs.

 

It’s impossibile to thank everyone so let’s say: THANK’S TO ALL THE PEOPLE LOVED AND HELPED ME IN THIS ADVENTURE. I’ll see you next week with a new song and a new band!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...