week#37 song#36 ODE TO THE WEST WIND —> Shelley, wind, waves and home recordings

welcome back from the 54songs band

welcome back from the 54songs band

 

An ode by Shelley written in Italy inspired me an hypnotic rhythm and made me think about the power of the waves. After a long pause I’m back on the 54songs and this song is my welcome back to my blog to all the new and old readers!

Una ode di Shelley scritta in Italia mi ha ispirato un ritmo ipnotico e mi ha fatto pensare all’energia delle onde. Dopo una lunga pausa sono di nuovo sulle 54songs e questa canzone è per dare di nuovo il benevenuto sul mio blog ai nuovi e vecchi lettori!

go to the full article/vai all’articolo completo

VERSIONE IN ITALIANO IN BASSO

waves in Salento during the last weekend

waves in Salento during the last weekend

It happened four years ago, after I took (finally) my degree. I was having a look at my old books and for a couple of days I stayed with the poets of the pre-romantic and romantic period, my favorites. “Ode To The West Wind” is an incredible, and also psychedelic, poem from Shelley. Reading and reading again this poem I thought about a rhythm, like the hypnotic rhythm of the waves coming to the Ionian coast in Salento (my land).

When you are on your surfboard staring at the sea you can feel that rhythm, and you can feel the energy coming while you are surrounded by that deep colors of the sky and sea. I’ve been away from the waves during the last month. I was very busy and my pc (that I use to call “the Tiger”) started to crash ten times at day. It was impossible to work and to record, so I bought a new one and fixed the Tiger and now I’m on the 54songs again.

Roberto Pisacane, bass player of the 54songs band with our Dalmatian producer Bella

Roberto Pisacane, bass player of the 54songs band with our Dalmatian producer Bella

The first song that I wanted to record with my new band was this one. I made a cut up of the beautiful verses of Shelley and we put them inside this lysergic mood. If I am not in the sea I need to sing for the sea. I’m not a very good surfer, but everybody is in the water knows that it doesn’t matter, because what really matters is what you take from mother nature. The energy, the good vibrations. Every wave is a gift and sometimes makes you a better person or gives you a better day. We are not living an easy period in Europe. We are under recession and with our governments looking for an enemy. We are slaves and want more slaves for us. There are wars everywhere and we are a part of this scenario. I’ve always thought that if we would look at Mother Nature she would show us the right way.

Being alone with a wave, feeling the power of the nature, the power of the wind, a wild west wind. Enjoy it. See you in the water.

 

VERSIONE IN ITALIANO

Francesco Pennetta, drummer of the 54songs band and our producer Bella

Francesco Pennetta, drummer of the 54songs band and our producer Bella

E’ stato quattro anni fa, dopo essermi finalmente laureato. Guardavo i miei libri dell’Università e sono rimasto per un paio di giorni in compagnia dei poeti romantici e pre-romantici inglesi, i miei preferiti. “Ode To The West Wind” è un’incredibile, e anche psichedelica, poesia di Shelley. Leggendola più volte ho iniziato a pensare a un ritmo, ipnotico, delle onde che arrivano sulla costa Ionica del Salento.

The Tiger, la Tigre

The Tiger, la Tigre

Quando sei in acqua sulla tua tavola a guardare il mare puoi sentire questo ritmo e l’energia arrivare mentre sei abbracciato dagli intensi colori del mare e del cielo. Sono stato lontano dalle onde nell’ultimo mese. Sono stato molto occupato e il mio pc (che io chiamo “La Tigre”) ha iniziato a crashare dieci volte al giorno. Ho comprato un computer nuovo, riparato La Tigre e ora sono di nuovo sulle mie 54songs.

La prima canzone che volevo registrare con la mia nuova band era questa. Ho fatto un cut up dei versi di Shelley e li abbiamo uniti a un mood lisergico. Se non sono nel mare, ho bisogno di cantare qualcosa per il mare. Non sono un bravo surfer, ma tutte le persone che abitano l’oceano sanno che questo non significa niente, perché quello che ha veramente valore è quello che madre natura ti regala. L’energia, le buone vibrazioni. Ogni onda è un regalo e a volte ci rende persone migliori o ci regala una giornata speciale. Non stiamo vivendo un momento facile in Europa. Siamo in piena recessione economica e con i nostri governi in cerca di un nemico. Siamo schiavi che vogliono schiavi. Ci sono guerre dappertutto e noi siamo una parte di questo scenario. Ho sempre pensato che se guardassimo Madre Natura lei ci indicherebbe la giusta strada.

Essere da soli con un’onda, sentire la potenza della natura, del vento. Di un selvaggio vento che viene da ovest. Buon ascolto. Ci vediamo in acqua.

Percy Bysshe Shelley by Alfred Clint

Percy Bysshe Shelley by Alfred Clint

 

Ode To The West Wind recorded @ Lobello Records, Lecce on 30 January 2015 with the 54songs band 

all rights reserved Lobello Records/Stefano Todisco

lyrics: cut up from Percy Bysshe Shelley “Ode To The West WInd”

music: Stefano Todisco a.k.a. Tobia Lamare

drums: Francesco Pennetta

bass: Roberto Pisacane

guitar, vox, keyboards: Tobia Lamare

 

 54 SONGS  partners: CoolClub, surfinsalento, Radio Flo, Radiazioni NRG su CiccioRiccio FM, SoldOut su Controweb ControRadio Bari, Esco di Radio su MondoRadio TuttiFrutti FM, Zero WebRadio, Caffè Letterario Lecce, Venerdì Pesce ciao como radio fm, Il Tacco D’Italia, Urka!, InOnda Web Tv.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...